Le migliori marche di navigatori Gps per auto del 2021 e fasce di prezzo

In questa guida vogliamo analizzare quali sono i migliori marchi e più in generale come scegliere dei navigatori GPS per auto. Introduzione relativamente recente nel campo dell’elettronica per veicoli, oggi il navigatore satellitare rappresenta un prezioso aiuto, praticamente irrinunciabile soprattutto per chi ha l’abitudine di usare spesso l’automobile, sia per motivi di lavoro che per fare viaggi. Anche se l’evoluzione tecnologica dei telefonini ha condotto molti utenti a preferire l’uso di uno smartphone anche per eseguire le medesime funzioni, un navigatore GPS presenta una serie di vantaggi, a partire da una maggiore precisione e stabilità del segnale. Vediamo allora quali peculiarità deve avere un buon navigatore per auto.

Caratteristiche tecniche

Quando decidiamo di acquistare un vero e proprio navigatore satellitare per auto, le caratteristiche tecniche che bisogna tenere presente sono in particolare:

  • Numero e tipologia di mappe
  • Informazioni fornite
  • Modalità di visualizzazione
  • Connettività

Non dimentichiamo che un navigatore GPS per auto ha una migliore efficienza energetica rispetto a quella di uno smartphone, che arriva a consumare buona parte della batteria a causa del dispendio, soprattutto se dobbiamo usare il navigatore con continuità.

Le mappe

L’elemento fondante dei navigatori GPS è dato indubbiamente dal pacchetto di mappe garantito al momento dell’acquisto, in particolare per ciò che concerne il numero di Paesi coperti: mediamente un buon modello di navigatore ha almeno sulle 40 mappe, coprendo buona parte del pianeta, ma ci si può anche accontentare della metà circa se interessa solo l’Europa occidentale ad esempio.

Le mappe possono essere più o meno dettagliate a seconda del tipo di apparecchio acquistato, ma in ogni caso il sistema deve prevedere un meccanismo di aggiornamento software periodico, meglio ancora se gratuito, sebbene alcuni prodotti prevede un pagamento. Le mappe presenti sul navigatore possono di norma venire personalizzate salvando su di esse alcune informazioni immesse direttamente dall’utente, come ad esempio le destinazioni preferite, la memorizzazione di punti di interesse personali, la voce del navigatore che può essere scaricata in base alle opzioni predefinite, e infine la condivisione on line di queste personalizzazioni delle mappe.

Le informazioni in tempo reale

Oltre che fornire mappe più o meno dettagliate, l’altra grande funzione dei navigatori satellitari è quella di fornire informazioni sul traffico in tempo reale: in base al tipo di modello determinate info possono essere gratuite o essere acquistate a parte, come ad esempio le segnalazioni di autovelox o la presenza di deviazioni per lavori in corso. Le principali info fornite dal navigatore GPS sono:

  • Calcolo dei tempi di percorrenza del percorso
  • Presenza di blocchi, traffico intenso e altre problematiche sulla viabilità
  • Segnalazione tutor e autovelox
  • Ricerca parcheggio

Schermo e visualizzazione

Al momento della valutazione del prodotto sicuramente gioca un ruolo determinante la grandezza dello schermo, sia per ciò che concerne la dimensione in pollici che nella risoluzione video, affinché le mappe siano ben visibili. La modalità di visualizzazione è generalmente duplice, quella appunto a “mappa”, e quella cosiddetta a volo d’uccello: la prima è utile per studiare un tragitto prima di mettersi in viaggio, mentre la panoramica aerea è migliore per la guida, rendendo più semplice l’orientamento.

Tornando al display, gli schermi dei moderni navigatori sono nella maggior parte dei casi widescreen, ossia con la proporzione a 16:9 come quella dei moderni televisori, ed è visualizzabile con modalità touchscreen, eseguendo diverse operazioni con il semplice tocco di un dito. Anche per questo motivo, uno schermo troppo piccolo potrebbe risultare faticoso nell’interazione, ecco perché anche da un punto di vista ergonomico gli esperti consigliano di acquistare un GPS con display di almeno 7 pollici.

La connettività

L’ultimo aspetto, ma non certo per importanza, riguarda la connettività del navigatore, sia per ciò che concerne la connessione necessaria per il segnale satellitare, sia per il collegamento con altri dispositivi con cui può dialogare. Ribadito che il segnale di un navigatore auto è più forte e stabile rispetto a quello di uno smartphone,

la maggior parte dei modelli disponibili in commercio presenta una connessione wireless tramite Bluetooth, che permette all’apparecchio di collegarsi al telefonino o al tablet per fungere anche da altoparlante e controller per chiamate e messaggi in entrata e uscita, senza distrazioni al volante. I prodotti di alta fascia vantano anche app per il controllo da scaricare, connessioni USB, controller vocali, slot per scheda Micro SD allo scopo di aumentarne la memoria.

Marchi e costi

Il costo di navigatori GPS per auto è generalmente compreso tra i 120 e i 200 euro, almeno dal punto di vista del miglior rapporto qualità-prezzo, ma vi sono anche prodotti di fascia top dal costo superiore così come prodotti più economici. Tra i migliori marchi che realizzano navigatori per auto segnaliamo i seguenti nomi

  • TomTom
  • Garmin
  • Atoto

i quali producono diversi apparecchi in grado di soddisfare le variegate esigenze di ogni categoria utente.

Sono editor e giornalista pubblicista, mi piace condividere la passione per la tecnologia e strumenti di uso quotidiano con altri utenti del web

Back to top
menu
elettronicaperveicoli.it