Le migliori marche di amplificatori per auto del 2021: recensioni dal web, opinioni e fasce di prezzo

Per migliorare la qualità dell’impianto audio presente nella propria vettura la soluzione ideale è acquistare degli amplificatori per auto. In commercio esistono numerosi marchi affidabili, l’importante è sapere come riconoscere le caratteristiche peculiari degli apparecchi, in modo da poter selezionare il prodotto ottimale per aumentare la potenza e innalzare la qualità dell’impianto. In questa guida dedicata all’argomento vedremo come scegliere un amplificatore per auto e quali sono i migliori marchi con relative fasce di costo, in modo da poter accontentare qualsiasi categoria utente in base alle disponibilità economiche per l’investimento.

Caratteristiche tecniche

Per poter scegliere dei buoni amplificatori per auto è necessario conoscere le principali caratteristiche tecniche che identificano tali dispositivi: i fattori decisivi nella scelta sono

  • Numero di output
  • Livello di potenza
  • Componenti interne
  • Cavi di collegamento

Il numero di canali è strettamente legato alle necessità e gli obiettivi di ascolto che si vogliono raggiungere, e dalla tipologia di impianto. In collaborazione con essi lavora la potenza dell’amplificatore, ma più che il valore di potenza di picco, spesso dichiarata in confezione nei modelli più economici per attirare la clientela, bisogna guardare alla potenza RMS che indica la potenza continua in termini di effettiva prestazione: l’ideale è che sia una potenza leggermente superiore rispetto all’altoparlante di partenza, ma senza esagerare troppo, per evitare di causare danni.

La qualità delle componenti interne si riverbera nella capacità di disperdere il calore in maniera ottimale, evitando surriscaldamenti, ma anche nella presenza poco visibile dei circuiti, con parti metalliche poco esposte per far circolare meno rumore possibile all’interno del sistema. Infine, per evitare di degradare la qualità del segnale audio, è bene utilizzare cavi ad alta efficienza, in grado di sfruttare a pieno la potenza e le capacità dell’amplificatore.

Tipi di amplificatore

Nello specifico possiamo avere diverse tipologie di amplificatore, che si distinguono per il numero di canali  presenti. In commercio è possibile trovare

  • Amplificatore mono, solitamente utilizzato per amplificare un singolo subwoofer passivo, ha un’uscita audio. In alcuni casi si può amplificare anche una coppia di sub con un ampli mono
  • Amplificatore 2 canali, per amplificare due diffusori passivi oppure un sub facendo ponte tra due canali
  • Amplificatore 4 canali, può amplificare due coppie di casse per auto, oppure una coppia di diffusori più un subwoofer
  • Amplificatore 5 canali, offre massima versatilità in termini di configurazione. La più comune è quella che prevede due coppie di casse per auto più un subwoofer passivo

Altre caratteristiche

Vi sono anche altre caratteristiche tecniche che si possono tenere presenti in fase di acquisto, alcune decisive come ad esempio l’impedenza, che indica la resistenza che l’amplificatore esercita sul suono, o la classe di appartenenza, che identifica efficienza energetica e qualità della riproduzione audio. Ma altri elementi accessori che possono interessare gli utenti sono

ad esempio specifici filtri per le frequenze alte o basse, la presenza di elementi tecnici in grado di enfatizzare i bassi, o ancora uscite audio per interfacciarsi direttamente alle casse del veicolo, o nel caso si voglia montare più di un amplificatore.

Tutti questi elementi, come quelli descritti nei capitoli precedenti, sono riportati nella scheda prodotto che bisogna sempre leggere con attenzione prima di concludere l’acquisto, in modo da essere sicuri di comperare il prodotto che fa al caso proprio.

Migliori marchi

Affidarsi ai migliori marchi in commercio significa poter contare su una qualità generale dell’amplificatore in grado di soddisfare pienamente le esigenze degli utenti, e su un livello di assistenza cliente di alto profilo per risolvere qualsivoglia problema dovesse presentarsi. Tra i nomi di punta del mercato in termini di rapporto qualità-prezzo segnaliamo almeno

  • Alpine
  • Bass Face
  • Crunch
  • Hifonics
  • Pioneer
  • Renegade
  • Rockford Fosgate
  • Sony

Il costo

Chiaramente il costo degli amplificatori per auto è determinato da diversi fattori, a partire dal numero di canali presenti, fino ad arrivare ad eventuali elementi aggiuntivi come filtri o altro. Monitorando i prezzi dei principali rivenditori di e-commerce,

emerge una fascia media di costo compresa tra 100 e 200 euro, in cui poter trovare buona parte dei modelli più vantaggiosi in termini di rapporto qualità-prezzo. Non manca qualche prodotto interessante in termini qualitativi anche nella fascia sui 70-80 euro, per chi cerca amplificatori più basici, mentre chi ha l’opportunità di spendere con i prodotti top di gamma si deve preventivare una spesa anche superiore ai 400 euro.

Conclusioni

Il mercato offre diverse opportunità allettanti per ciò che concerne amplificatori per auto, e grazie all’aiuto di strumenti come i comparatori on line è possibile trovare rapidamente ciò che fa al caso proprio al prezzo migliore, avendo l’opportunità di analizzare i diversi parametri tecnici e scoprire pregi e debolezze di un singolo prodotto. Anche la lettura di recensioni e opinioni sul web può offrire un valido aiuto a trovare l’amplificatore ideale per il proprio impianto audio, guadagnando in potenza e livello di ascolto complessivo.

Sono editor e giornalista pubblicista, mi piace condividere la passione per la tecnologia e strumenti di uso quotidiano con altri utenti del web

Back to top
menu
elettronicaperveicoli.it