Le autoradio vintage più belle del 2021, articoli migliori e costi

Esiste tutta una fetta di mercato che soddisfa il piacere di utenti legati a nostalgie e memorabilia di un passato recente o più remoto, e anche il mondo dell’elettronica per veicoli non fa eccezione. Esiste infatti un’ampia gamma di autoradio vintage che vantano un’estetica datata a una precisa epoca del passato, pur avendo tutte le componenti necessarie di un moderno impianto. Questa unione di antico e contemporaneo è la forza delle autoradio vintage moderne, disponibili in diverse fogge, colori, dimensioni, in grado di appagare il gusto di qualsivoglia utente: vediamo in questa guida dedicata come scegliere gli articoli migliori e i relativi costi per acquistare una radio vintage per auto.

Caratteristiche tecniche

In termini di caratteristiche tecniche, un’autoradio vintage deve rispondere a tre ordini di questioni essenziali, e che concernono tali aspetti:

  • Design
  • Componenti interne
  • Costo

Dal punto di vista estetico ogni utente ha le sue esigenze e piaceri da soddisfare, cercando un prodotto vintage  che si rifà a una specifica epoca, che sia l’alba della cultura pop anni Cinquanta/Sessanta, fino ad arrivare fino a un “vintage più moderno”, se il lettore ci perdona l’ossimoro, fino ai più recenti anni Novanta. Ma il design ha anche una specifica funzione pratica, per cui è importante guardare alle dimensioni dell’autoradio.

1 DIN o 2 DIN?

La questione dello spazio è tutt’altro che irrilevante nella scelta di qualsiasi autoradio, per cui le specifiche tecniche tendono a suddividere i modelli in commercio, anche nella versione vintage, in base a un parametro definito DIN. In maniera sintetica

le autoradio a 1 DIN sono quelle maggiormente diffuse perché si possono adattare a qualsiasi chassis, al contrario quelle a 2 DIN hanno un’altezza doppia e non sono monta ili in tutti gli abitacoli. I modelli 1 DIN inoltre prevengono meglio i furti perché sono dotate di frontalino estraibile, mentre il vantaggio degli apparecchi a 2 DIN è che offrono maggiori funzioni multimediali, permettendo anche di guardare film e tv, oltre che di strumenti di navigazione satellitare.

Le componenti interne

Una buona autoradio viene valutata per la presenza e la qualità delle sue componenti interne, e tali parametri sono indispensabili anche per i dispositivi vintage, che al netto di un’estetica ricercata offrono nei migliori esemplari tutto ciò che serve per soddisfare le esigenze di un utente moderno. Tra le principali funzioni dell’autoradio vintage che devono essere presenti segnaliamo

  • Lettore CD e Mp3
  • Bluetooth per connessioni senza fili
  • RDS per evitare di perdere l’ascolto di una stazione radio durante lunghi tragitti
  • Ricezione digitale DAB
  • Connettore frontale con collegamenti USB, jack, aux-in, lettori di schede di memoria
  • Dispositivo antishock per evitare i continui salti della fonte sonora nella riproduzione
  • Canali di potenza almeno 40-45 Watt per 4 canali

Il costo

Il costo delle autoradio vintage moderne è mediamente superiore rispetto ad altri apparecchi disponibili sul mercato, e in questo frangente il rapporto qualità-prezzo viene tarato quasi esclusivamente sulle fasce elevate, ossia i modelli più economici risultano avere poca longevità e una qualità poco soddisfacente. Bisogna quindi preventivare

una spesa di almeno 100-150 euro per acquistare un apparecchio vintage di buona qualità, fermo restando che effettuando la compravendita presso uno store on line specializzato è possibile trovare offerte promozionali in grado di abbassare il prezzo di listino, con ulteriori vantaggi sulle spese correlate. In questo modo è possibile fare un ottimo affare e risparmiare anche sull’acquisto di più costose autoradio vintage rispetto ai modelli standard.

Migliori marchi

Quali sono i migliori marchi di autoradio vintage moderne? Qui di seguito vi proponiamo un elenco ragionato dei nomi di punta di questo specifico settore di elettronica per veicoli, ricordando che è sempre bene scegliere marchi affidabili in termini di qualità e reputazione, poiché offrono maggiori garanzie di longevità e soddisfazione dell’utente circa le principali caratteristiche ricercate in un impianto stereo. I marchi leader del settore autoradio vintage sono

  • Auna
  • Caliber
  • Dietz
  • Goforwealth
  • Lauson
  • Sodial
  • Trevi
  • VBestlife

Conclusioni

Seppur riservata a una nicchia di mercato, la gamma di autoradio vintage disponibile in commercio è tale da soddisfare una platea di utenti ben differenziata e assortita, dove la scelta finale ricade molto sul design e l’estetica in genere, in quanto dal punto di vista della qualità tecnica e delle componenti presenti qualsiasi marchio di buona qualità offre prestazioni di livello soddisfacente, a patto di spendere il giusto prezzo per un prodotto così particolare.

Sfruttando i cosiddetti comparatori on line è possibile scovare il miglior rapporto qualità-prezzo in tempi rapidi tra le offerte di autoradio vintage moderne più allettanti sul mercato. Grazie a questi strumenti è infatti possibile analizzare i vari parametri tecnici e osservare quali sono punti di forza e di debolezza di un singolo prodotto, avendo così più facilità nel trovare l’autoradio desiderata.

Sono editor e giornalista pubblicista, mi piace condividere la passione per la tecnologia e strumenti di uso quotidiano con altri utenti del web

Back to top
menu
elettronicaperveicoli.it